Alessandra Campo

è assegnista di ricerca in filosofia teoretica presso l’Università degli studi dell’Aquila e membro del centro di filosofia e psicoanalisi “Après-coup” presso la stessa università. Per diversi anni si è occupata dei rapporti tra filosofia e psicoanalisi, con particolare riguardo alle implicazioni metafisiche e cosmologiche della teoria freudiano-lacaniana (Bergson, Whitehead e Deleuze). Più recentemente, le sue ricerche si sono consacrate allo studio della causalità metafisica in Kant e Spinoza e, nello specifico, alla presenza di alcune istanze caratteristiche della filosofia del secondo nella riflessione del primo. È autrice di diversi saggi e collabora con Il Manifesto.  Ha curato il volume “L’uno perverso. L’uno senza l’altro: una perversione?” (L’Aquila: Textus, 2018) ed è autrice della monografia “Tardività. Freud dopo Lacan” (Milano: Mimesis, 2018)

Published by I.S.A.P. - ISSN 2284-1059